I.L.O. "UETP Alma Mater" header
Switch to ENGLISH language     Ora sei in:  Attività / Progetti / Studenti stranieri stage  
  Home  | Mappa  | Contatti  
Menu
 
Search
Inserisci le parole:
 
Links
Servizi per le imprese
Placements for foreign students in our region
News

Stage per neo-laureati stranieri


L'Università di Bologna organizza collocamenti in stage per i neo-laureati stranieri presso imprese situate in Emilia-Romagna.

Che cos'è il Programma "Leonardo"?

"Leonardo da Vinci" è un programma finanziato dall'Unione Europea che ha, tra gli altri, l'obiettivo di favorire lo sviluppo della cooperazione università-impresa in materia di formazione professionale.

Chi è un borsista Leonardo?

Un neo-laureato

  • proveniente da un'università di un paese europeo;
  • interessato a conoscere la realtà economica, professionale e culturale di un altro paese, con particolare riferimento agli aspetti tecnologici;
  • fortemente motivato ad inserirsi in un'azienda che operi in un settore coerente con la sua formazione;
  • selezionato dall'ufficio di collegamento università-impresa o dalla sua università di provenienza, che lo segue nella organizzazione e nello svolgimento dello stage;
  • desideroso di entrare nel mondo del lavoro con una cultura professionale più completa ed una mentalità internazionale.

Il periodo della sua permanenza in stage può variare da 3 a 12 mesi.

Quali sono i vantaggi di ospitare un borsista Leonardo nella propria impresa?

  • Il borsista Leonardo può introdurre nuove idee nell'ambiente di lavoro e occuparsi di progetti che richiedono personale qualificato, aumentando la forza lavoro nel momento del bisogno e senza l'obbligo di impegni permanenti da parte dell'impresa;
  • Lo stagista, grazie alle sue conoscenze linguistiche, può mettere l'impresa in contatto con nuove opportunità di mercato;
  • Un tirocinante straniero crea un'atmosfera internazionale all'interno dell'impresa;
  • Gli stage Leonardo offrono un'opportunità di integrazione e di collegamento con le università e con l'Europa.

I costi per l'azienda

Il contributo dell'Unione Europea ai borsisti (da €300 a €600 al mese, a seconda del paese di provenienza) copre solo parzialmente le spese di soggiorno e viaggio. Se l'azienda lo ritiene opportuno, può integrare la borsa con un contributo in denaro oppure mettendo a disposizione servizi (mensa, alloggio, ecc.).

Durante la permanenza in azienda i borsisti godono di copertura assicurativa per quanto riguarda gli infortuni e la responsabilità civile alle stesse condizioni degli studenti italiani. L'impresa provvederà all'individuazione di un responsabile di stage, incaricato di assistere lo stagista, supervisionarne le attività, mantenere i contatti con il suo tutor universitario.

Cosa deve fare l'azienda interessata ad ospitare un borsista Leonardo?

Inviare all'I.L.O. "UETP Alma Mater" un'offerta di stage dettagliata compilando il Modulo Profilo. [DOC] [RTF]

L'I.L.O. "UETP Alma Mater" sottopone i curricula alla valutazione dell'azienda che seleziona quello rispondente alle proprie esigenze. Per una migliore valutazione ed un eventuale accertamento delle competenze linguistiche si suggerisce di contattare telefonicamente i candidati.

Successivamente viene firmata una convenzione di stage tra il borsista, l'impresa ospitante e l'università di provenienza o l'ente che eroga il finanziamento Leonardo.

Al termine dello stage l'impresa è tenuta a rilasciare una dichiarazione sul tirocinio compiuto dal borsista.

Copertura assicurativa

Assicurazione sanitaria: i neo-laureati europei in mobilità devono avere con sé il modello E111, valido per una permanenza all’estero fino a sei mesi (per una durata superiore occorre l’E128). Entrambi i moduli sono disponibili presso le ASL e garantiscono la copertura assicurativa nel paese di destinazione in caso di problemi di salute.

Incidenti sul lavoro: l’assicurazione dell’Università di Bologna copre gli stagisti per la responsabilità civile verso terzi e gli infortuni subiti presso l’azienda ospitante per il normale svolgimento delle attività lavorative e nel tragitto da e verso il posto di lavoro.

Se gli stagisti scelgono un’assicurazione privata, devono sempre avere a portata di mano i numeri di emergenza. Inoltre devono fare riferimento al consolato italiano dei loro paesi d’origine per controllare la validità della loro assicurazione in Italia e portare con sé il contratto in una traduzione autorizzata.

Procedura di registrazione

Il modulo di registrazione per i neo-laureati deve essere compilato e spedito all’Università almeno un mese prima dell’arrivo.

Al suo arrivo a Bologna, il borsista deve recarsi all’Università – Settore Relazioni Internazionali – via Zamboni, 33, portando con sé:

  • 2 fototessere;
  • una fotocopia del passaporto.

L’ufficio è aperto: lunedì, martedì, mercoledì e venerdì, dalle 9 alle 11:15; martedì e giovedì dalle 14:30 alle 15:30.

L’Università rilascerà al neo-laureato un documento e lo inviterà a recarsi presso l’ufficio stranieri della Questura che rilascia i permessi di soggiorno.

Alla Questura è necessario portare:

  • il documento rilasciato dall’Università
  • 3 fototessera
  • il documento di identità/passaporto ed una fotocopia dello stesso
  • il modello E111 ed una fotocopia dello stesso

Se avrete portato tutti i documenti necessari, in Questura vi verrà chiesto di compilare un modulo. Vi sarà rilasciato un permesso provvisorio che dovrete riportare alla Questura dopo un mese: sarà sostituito con il permesso di soggiorno ufficiale.

Per poter avere accesso alle residenze universitarie è necessario compilare un certificato sullo stato di salute disponibile in rete.


©2004-2009 I.L.O. "UETP Alma Mater"
Ottimizzato per una risoluzione 1024 x 768, colori 16bit.