I.L.O. "UETP Alma Mater" - Università of Bologna


Numero scheda

191

Titolo

Ricerca e organizzazione personalizzata di dati multimediali | Elaborazione di grandi basi di dati

Settore

Informatica

Descrizione

- Realizzazione di “tools” efficaci ed efficienti per l'organizzazione, l'esplorazione ed il recupero di dati multimediali di interesse basati sulla caratterizzazione del contenuto sia mediante “feature visuali” (ad esempio, il colore e la tessitura di un’immagine) che attraverso l'associazione di termini ("tag") in grado di descriverne il contenuto semantico (a titolo di esempio, i tag "pecora", "erba" e "pascolo" potrebbero essere associati ad un'immagine che ritrae una pecora al pascolo). Mediante tali strumenti, l'utente è in grado di esprimere richieste molto potenti, combinando tra loro diversi paradigmi di ricerca, quali quello basato su un'immagine di esempio ("voglio le immagini più simili a quella data in input al sistema"); quello basato su parole chiave (ed esempio, "voglio le immagini relative alla parola chiave ‘animale’"); o una combinazione degli stessi. Risultati ottenuti sul Benchmark Corel di 5000 immagini confermano la bontà delle tecniche che stanno alla base dei sistemi realizzati.
- Definizione di soluzioni per l’elaborazione corretta ed efficiente di interrogazioni di grandi basi di dati, anche in presenza di “preferenze utente” del tipo: "preferisco immagini di montagna rispetto ad immagini di mare", sia in ambito centralizzato che distribuito, al fine di rendere sempre più "user-oriented" il paradigma di definizione di interrogazioni da parte dell'utente.
Applicazioni:
- definizione di soluzioni efficaci ed efficienti per l'organizzazione, l'esplorazione ed il recupero di dati multimediali basato non solo sui due livelli di caratterizzazione del contenuto mediante “feature” visuali e termini semantici, ma anche basandosi su un terzo livello di caratterizzazione del contenuto che consiste nell'assegnare concetti semantici più astratti, non necessariamente collegati a nessun oggetto dell’immagine ma all’immagine stessa nella sua globalità. In tale prospettiva, il sistema dovrebbe essere in grado, ad esempio, partendo da parole chiave inserite dall'utente, di recuperare non solo immagini associate a tali termini ma anche a termini correlati agli stessi. Ciò è possibile sfruttando relazioni semantiche a priori quali, ad esempio, quelle derivate da ontologie di dominio (ed esempio, “l’orso è un mammifero”, “la pecora bruca l’erba”, etc.);
- definizione e realizzazione di un motore di ricerca per il Web efficiente in grado di effettuare ricerche intelligenti sfruttando sia l’informazione testuale con cui tali dati sono usualmente corredati sia la caratterizzazione del contenuto mediante “feature” visuali degli stessi.
Le possibili modificazioni di prodotto o di processo produttivo che possono scaturire dall’applicazione dei risultati della ricerca potrebbero riguardare, ad esempio, la fornitura di servizi avanzati basati sullo sfruttamento reale del contenuto dei dati multimediali e non solo basati su tecniche proprie del dominio testuale (sino ad oggi applicate come soluzione di fatto anche al dominio multimediale).




I.L.O. "UETP Alma Mater" - Università di Bologna
Tel.: +39 051 2098138 / 2098137
Fax.: 051 2098129
Email: miretta.giacometti@unibo.it

Stampa questa pagina