I.L.O. "UETP Alma Mater" - Università of Bologna


Numero scheda

101

Titolo

Sicurezza stradale

Settore

Informatica

Descrizione

- Studio delle potenzialità di nuovi strumenti numerici e di calcolo per la progettazione delle barriere di sicurezza: sono state analizzate le procedure di studio e di sviluppo presenti in letteratura ed il quadro normativo in materia di barriere di sicurezza stradale, confrontando le Normative italiana, europea e statunitense. La metodologia prevede la realizzazione e l’analisi di crash-test reali supportati da simulazioni numeriche mediante software specifici (Ls-Dyna3D, FLAC3D).
- Studio dell’interazione montante-terreno su montanti in acciaio infissi nel terreno. Si è osservato che il numero di configurazioni del terreno nella progettazione e posa in opera di una barriera di sicurezza è elevatissimo e, per uno stesso tipo di terreno, le situazioni in periodi diversi dell’anno possono mutare notevolmente il comportamento del paletto sotto carico. La ricerca sullo sviluppo di nuovi dispositivi di sicurezza passiva intende valutare le potenzialità della modellazione numerica per realizzare simulazioni numeriche di crash-test. La metodologia è basata sullo sviluppo di un modello numerico, tarato mediante prove in sito e in laboratorio, per due tipologie di barriere rigide da bordo ponte o rilevato: una in acciaio, incastrata alla base, e una in calcestruzzo, considerata prima incastrata alla base, e poi semplicemente appoggiata. Dopo aver analizzato i risultati, si valuta se i modelli possono sostituire in parte i crash-test reali.
Con la prima ricerca è stato possibile valutare i danni subiti dal veicolo e dagli occupanti nell’urto con diverse tipologie di barriere mentre con la seconda ricerca si ha la possibilità di acquisire informazioni su ciò che accade durante l’urto, tra un certo tipo di paletto ed il terreno nel quale è infisso, in modo da ottimizzare la funzionalità del dispositivo di ritenuta e costituire un punto di partenza per un aggiornamento delle norme vigenti sulla sicurezza stradale.
Applicazioni:
- approfondire il meccanismo di interazione terreno-struttura con la formulazione di espressioni analitiche e semplici abachi che possano supportare il progettista ed essere preposti nell’inserimento della futura normativa. Grazie alla ricerca sulla sicurezza passiva si è consentito una più rapida progettazione di nuovi dispositivi di sicurezza e un risparmio economico significativo rispetto ai crash-test reali. Inoltre dall’analisi numerica si individuano gli indici in grado di misurare i danni subiti dal veicolo e dagli occupanti, nonché l’energia cinetica e di deformazione rilasciate nell’urto.




I.L.O. "UETP Alma Mater" - Università di Bologna
Tel.: +39 051 2098138 / 2098137
Fax.: 051 2098129
Email: miretta.giacometti@unibo.it

Stampa questa pagina